immersione con squali

Dove posso fare immersione con gli squali?

Al contrario di quel che si può pensare non è necessario prenotare un biglietto aereo per l’altra parte del mondo per fare un’immersione con gli squali. Anche in Italia si può provare il brivido di vedere da vicino uno squalo e pure senza andare troppo lontano. Se sogni da sempre di fare questa esperienza la destinazione da raggiungere è Cattolica.

L’Acquario di Cattolica, il Parco le Navi, sulla riviera romagnola, permette a chiunque di fare la straordinaria esperienza di nuotare al fianco di splendidi esemplari di squali. Non ci sono particolari requisiti da possedere per poter incontrare faccia a faccia uno squalo all’Acquario di Cattolica, è sufficiente avere l’età adeguata e non soffrire di determinate patologie.

Al contrario dell’esperienza di incontrare gli squali in acque libere presso la struttura cattolichina non è necessario essere dotati di brevetto da sub per farlo, né si devono conoscere le tecniche di respirazione tramite bombola.

Trovarsi vis à vis con uno squalo è un’esperienza molto forte per chiunque, sia per esperti di immersioni che per chi sperimenta questa disciplina per la prima volta. Può essere un modo per esorcizzare una paura, ma anche un’esperienza finalizzata a conoscere meglio un mondo sottomarino per i più sconosciuto. A Cattolica, dal 2003, l’Acquario è legato al progetto “Squaloanch’io” volto alla sensibilizzazione contro la pratica del finning, ovvero il taglio della pinna. Gli squali sono inoltre una specie in via di estinzione, motivo per cui è importante che la gente sia sensibilizzata sulla loro tutela.

Come funziona l’immersione con gli squali?

Chi desidera vivere questa esperienza particolare e importante lo potrà fare in piena sicurezza all’interno di una grande vasca in cui vivono gli squali. Il personale dell’Acquario di Cattolica sarà sempre al tuo fianco durante tutto il periodo di immersione.

Per poter fare l’immersione ti verrà chiesto di indossare una speciale muta di protezione. La testa sarà ospitata invece da una sfera, chiamata Bully System grazie alla quale avrai una visibilità a 360°.  Una protezione aggiuntiva dagli squali che nuotano attorno a te c’è la gabbia in acciaio compresiva di autorespiratore. All’interno della gabbia possono starci un massimo di 2 persone per volta.

All’esterno della vasca potranno assistere all’evento eccezionale i tuoi amici e la tua famiglia. Siccome all’interno della vasca non è possibile scattare fotografie, potrai chiedere a chi ti attende all’esterno di immortalare il momento, ma senza l’uso del flash che potrebbe innervosire gli squali.  L’esperienza di immersione dura all’incirca 10 minuti.

Quali sono i requisiti per poter far un’immersione con gli squali?

L’età minima per poter accedere alla vasca con gli squali è 12 anni compiuti, previa autorizzazione di un genitore. Per vivere l’esperienza di immersione tra gli squali presso l’Acquario di Cattolica è necessario non essere portatori di pace – maker o di handicap fisici e/o mentali. Non si può praticare l’esperienza nemmeno se si soffre di ipertensione, di disfunzioni cardiache, cataratta, osteoporosi, epilessia, trombosi o diabete.  Le donne in gravidanza non possono effettuare l’immersione. Prima di entrare nella vasca degli squali i soggetti verranno comunque sottoposti ad una visita medica.

 
inserisci attivita

Dove posso trovare un ristorante indiano a Bologna?

Prossimo articolo »

Dove posso noleggiare un’auto con autista a Bologna?

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares