Gli aspetti distintivi del lavoro di Leonardo Da Vinci o le sue invenzioni

Leonardo da Vinci (15 aprile, 1452 – 2 maggio 1519) era un uomo della Resurrezione italiana: inventore, pittore, ingegnere, musicista, scultore, matematico, architetto, cartografo, anatomista, geologo, scrittore e botanico. Il suo genio, forse più di ogni altro, esemplifica l'epitome dell'umanesimo rinascimentale. Spesso è stato etichettato come il primo esempio dell'uomo Resurgence, una persona di "inesauribile curiosità" e "mente entusiasta e inventiva". È considerato generalmente uno dei migliori pittori e forse la persona più distintamente talentuosa che abbia mai vissuto. Secondo Helen Gardner, storico dell'arte, la profondità e la portata dei suoi sentimenti erano privi di pratica e "la sua personalità e la sua mente apparivano superumane, l'uomo stesso remoto e misterioso". Inoltre, si sostiene che, nonostante le varie supposizioni su Da Vinci, la sua visione del mondo fosse fondamentalmente logica piuttosto che enigmatica e che i metodi esperienziali in cui si era impegnato fossero rari durante il suo tempo.

Da Vinci nacque dal matrimonio con un avvocato, e una donna lavoratrice, Caterina, a Vinci, all'interno della regione di Firenze, Leonardo si laureò in uno studio del noto pittore fiorentino Verrocchio. La maggior parte della sua vita lavorativa è stata fatta a Milano con la guida di Ludovico IL Moro. Più tardi andò a lavorare a Bologna, a Venezia ea Roma, e trascorse i suoi ultimi anni in Francia.

Leonardo è, ed era noto soprattutto come pittore. Tra le opere, tra cui la pittura Mona Lisa di cui è il dipinto più noto e più imitato, così come l'Ultima Cena di cui è la pittura più religiosamente riprodotta di sempre, con la loro prominenza che si avvicina solo al Adam di Michelangelo Creazione. Anche la pittura di Da Vinci dell'Uomo di Vitruviano è considerata un'icona culturale che è stata riprodotta su diversi oggetti come libri di testo, monete in euro e magliette. Ci sono una quindicina di dipinti di Leonardo che sono vissuti a causa delle sue continue e regolarmente catastrofiche esperienze con nuovi metodi e il suo prolungato rinvio. Tuttavia, molti di questi lavori, come pure i suoi taccuini, che contenevano diagrammi scientifici, disegni e le sue opinioni sul metodo della pittura, influenzarono gli artisti delle generazioni successive eguagliate solo da quello del suo esistente, Michelangelo.

Da Vinci è accreditato per la sua inventiva tecnologica. Concettualizzava un carro armato, macchine volanti, energia solare concentrata, doppio scafo e calcolatrice; ha anche delineato la teoria della tettonica delle placche rudimentali. Comparativamente pochi dei suoi progetti sono stati realizzati durante la sua vita, ma molte delle sue invenzioni più piccole, come l'avvolgitore automatico della bobina e la macchina di prova per la resistenza del filo estensibile, sono entrate nel mondo della manifattura senza precedenti. Leonardo fece scoperte significative nell'ingegneria civile, nell'anatomia, nell'ottica e nell'idrodinamica, ma non riuscì a pubblicare nessuna delle sue scoperte di cui non avesse avuto un impatto diretto sulla scienza successiva.

In conclusione, Leonardo Da Vinci, sebbene abbia compiuto instancabili sforzi per insegnare a se stesso e diventare esperto in scienze naturali, lingue, filosofia, storia e matematica, come rivela un semplice elenco dei contenuti completi della sua biblioteca, è rimasto un empirista dell'osservazione pittorica. Ma poi di nuovo – grazie al suo genio – ha stabilito la sua "teoria della conoscenza", distintiva nella sua natura, per cui la scienza e l'arte formano una sintesi. Nel volto complessivo dei risultati di genio creativo di Leonardo Da Vinci, la questione di quanto ha completato o non è stato completato diventa priva di significato. Il cuore della questione è la sua forza intellettuale, indipendente e caratteristica in ognuna delle sue creazioni. Questa forza è rimasta costantemente operativa fino ai giorni nostri.

 
inserisci attivita

 Soluzioni di rimedi domestici per infezioni da lievito

Prossimo articolo »

 Emergenza in volo sugli Appennini

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares