Contenitori per l'arte

Piatti metallici, a forma di cubo, di solito visti nei cantieri, sulle navi o "lasciati soli" in un angolo di un'impresa: questo è il modo in cui siamo abituati a vedere contenitori, freddi e inanimati, usato solo per scopi industriali.

Chi avrebbe mai pensato che un trucco leggero & # 39; li avrebbero trasformati in veri oggetti d'arte e / o contenitori per l'arte?

Questo è appena successo a Genova, Bologna e Bergamo.

Le ultime notizie tornano a Bergamo, dove un container utilizzato per scopi navali e abbandonato cinque anni fa è stato fatto e trasformato in un'area lounge dedicata al relax.

Ma soprattutto i contenitori sono diventati oggetti d'arte.

È proprio perché sono facili da trasportare che i container stanno diventando sempre più un mezzo per comunicare con persone che vivono in piccole e grandi città, contee e villaggi intorno alle grandi città.

A Bologna, il Container è diventato un vero e proprio laboratorio mobile, volto a introdurre il nuovo modo di approcciare l'arte alle aree e ai paesaggi metropolitani.

Recentemente Genova ha ospitato la "ContainerArt", la prima esposizione itinerante di arte contemporanea che raccoglie dipinti, video, sculture di artisti innovativi, e tutto questo è stato contenuto in decine di contenitori disposti in piazze, strade e parchi della città.

La cosiddetta "arte del contenitore" è una forma d'arte che sta guadagnando slancio in Italia, grazie a diversi fattori che ne caratterizzano le caratteristiche.

È un tipo di arte che può raggiungere rapidamente tutti esattamente a causa della mobilità del suo "museo", cioè del contenitore. Inoltre, anche se i contenitori sono stati creati per contenere le cose, allo stesso tempo e grazie ai loro volti esterni possono diventare essi stessi oggetti d'arte.

Potremmo anche definirli come potenti dipinti tridimensionali, contenenti più arte!

 
inserisci attivita

 Esplora l'Italia con un pass ferroviario italiano

Prossimo articolo »

 Touring Nord Italia

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares