toscana-dove-fare-weekend

Dove posso passare un weekend in Toscana?

Quando si parla di Toscana vengono spesso in mente le famosissime città d’arte di questa regione, visitate ogni anno da migliaia di turisti. Pisa con la sua Piazza dei Miracoli e la torre pendente, Firenze con il Ponte Vecchio e gli Uffici, Siena e la splendida Piazza della Signoria. Tuttavia la ricchezza della Toscana è anche nei suoi piccoli borghi medievali, gioielli incastonati nella natura e negli splendidi paesaggi collinari di questa regione e mete perfette per un weekend lontano dal caos cittadino all’insegna del relax, del buon vino e della buona cucina.

In questo articolo vogliamo condurvi dunque in alcuni di questi borghi, luoghi magici, lontani dal turismo di massa, ma non per questo meno meritevoli di una visita.

Montalcino

Montalcino è un magnifico borgo vicino Siena che racchiude al suo interno numerosi monumenti d iinteresse architettonico, ma anche le eccellenze dell’enogastronomia toscana.

Di particolare interesse a Montalcino vi è il Museo Civico e Diocesano d’Arte Sacra, che ospita numerose opere di diverse epoche, dall’età del bronzo, passando per le civiltà etrusche e contemporanee, fino ad arrivare all’arte medioevale e moderna.

Di particolare interesse sono anche la chiesa rinascimentale della Madonna del Soccorso, situata sulla sommità della collina, dalla quale si pul godere di un panorama unico su tutta la campagna senese.

Infine potrete passeggiare per le stradine della Rocca di Montalcino, un castello che domina l’intero borgo.

Per i buongustai Montalcino è la destinazione giusta, qui troverete numerosi luoghi dove degustare il Brunello di Montalcino, famosissimo e pregiato vino locale, tra cui Il Castello Banfi o l’enoteca La Fortezza che è situata in una posizione molto suggestiva ovvero sulla torre più alta della Rocca di Montalcino.

Castelfalfi

Per gli amanti della natura che vogliono un’esperienza a 360 gradi della Toscanità consigliamo una visita a Castelfalfi. Questo borgo, scelto anche da Roberto Benigni per giravi alcune scene del suo Pinocchio, si trova all’interno di un’immensa tenuta che si dispiega a poco meno di un’ora da Firenze, il Toscana Resort Castelfalfi. All’interno della tenuta, che è caratterizzata da un idilliaco paesaggio collinare in cui si susseguono filari di viti e oliveti, si possono praticare numerose attività quali passeggiate nei boschi a piedi, in mountain bike o alla ricerca di funghi, si possono visitare le vigne ed i frantoi, assaporare la genuinità dei prodotti locali nei ristoranti o nelle botteghe ed imparanrne i segreti attraverso diverse offerte di corsi di cucina toscana.

Pienza

Nel cuore della Val d’Orcia è invece situata Pienza, un incantevole borgo considerato durante tutto il Rinascimento come modello di città ideale. Questa città fu infatti realizzata secondo un progetto del Rossellino e del Leon Battista Alberti ed è conosciuta per la bellezza ed il valore architettonico delle sue piazze e dei suoi palazzi.

Una delle costruzioni più importanti di Pienza è il suo duomo, esempio di architettura rinascimentale offre al suo interno numerose opere dei maggiori artisti dell’epoca. A fianco del Duomo si staglia invece il Palazzo Piccolomini famoso per il suo giardino sospeso che offre una vista mozzafiato su tutta la Val d’Orica. Il cortile e la Loggia del suo palazzo sono uno scenaria talmente suggestivo da essere stato scelto dal regista Zeffirelli per ambientarvi alcune scene del suo Romeo e Giulietta.

Inoltre passeggiare per il borgo è un’esperienza piacevolissima e romantica: le stradine si snodano in un dedalo di vicoli che offrono scorci suggestivi che sembrano usciti fuori dal pennello di un pittore.

Se passeggiare vi ha messo appetito potrete ristorarvi con il famoso pecorino di Pienza, mangiato per accompagnare i vini locali o come condimento dei Pici, una pasta fresca tipica di queste parti.

Pitgliano

Infine, nel cuore della Maremma, si trova un altro borgo meraviglioso: Pitigliano. Abitato fin dall’età del bronzo, questo borgo porta le testimonianze delle numerose popolazioni che vi si sono susseguite e vi hanno fatto la storia, dagli etruschi ai romani fino a giungere al medioevo. Arroccato su un maestoso masso di tufo, e cinto su di questo dalle stese abitazioni che sono costruite a filo sulla rupe, Pitigliano è uno dei borghi più scenografici della Toscana. Passeggiando per il centro di Pitigliano si può scorgere l’acquedotto Mediceo, il Palazzo degli Orsini, di età aldobrandesca che oggi ospita due musei.

Particolarità di Pitigliano è inoltre il suo Ghetto Ebraico dove numerose famiglie giudee trovarono asilo a partire dal XIV secolo e che oggi è visitabile.

Ma forse lo spettacolo più suggestivo di Pitigliano è dato dalle sue vie cave, profondissimi percorsi scavati nel tufo che possono superare il chilometro di lunghezza ed i venti metri di profondità. Camminare per le vie cave significa perdersi in un paesaggio fiabesco e lontano dal mondo.

Se dunque state cercando una destinazione per un weekend diverso, ricco di storia, cultura, relax e paesaggi unici e soprattutto low cost, la Toscana è il luogo che fa per voi.

 
inserisci attivita

Dove posso trovare il mare più bello nel Gargano

Prossimo articolo »

Dove posso viaggiare in moto in Sardegna

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares